Marmellata di Kiwi ed Uva

Oggi cominciamo la serie delle Ricette.
Come molti miei amici sanno, mi diletto in cucina e sono un fervido sostenitore delle cose fatte in casa.
Non nego che a voltela tecnologia ci venga in soccorso anche qui ma, per semplice che sia, una cosa fatta in casa offerta a degli amici ha un valore diverso.

Di recente un mio caro amico mi ha portato dei Kiwi prodotti da un suo albero.
Dopo averne mangiati in abbondanza mi sono ricordato di avere del “fruttapec” 2:1 ed ho pensato di fre una marmellata.

Rapida ricerca in internet (mai fatta una marmellata prima…) e via ecco 2000 ricette sulla marmellata di kiwi.
Leggi qui leggi li alla fine ho deciso di fare di testa mia e devo ammette che il risultato è stato superiore alle mie aspettative.

Ecco la semplice ricetta.

500g kiwi
500g Uva bianca
500g Zucchero
1 bustina fruttapec 2:1

1) Pulire e mondare l’uva. Spiego meglio: lavarla, togliere i rametti ed…i semi! Si bisogna aprire  gli acini ad uno e togliere i semi.

2) Passare l’uva al passaverdure. NON al mixer, ma al passaverdure in modo che la buccia venga divisa dalla polpa e succo.

3) Pulire i kiwi e tagliarli a pezzettini piccoli (migliora l’effetto del fruttapec)

4) Mettere i kiwi ed il passato d’uva un una pentola (consigliata coi bordi alti)

5) unire A FREDDO il fruttapec, mescolare, porre la pentola sul fuoco e mescolando in continuazione far bollire per 1 minuto

6) Aggiungere lentamente lo zucchero, riportare a bollore e bollire per 3 minuti

7) Con un mixer ad immersione frullare il tutto (io lo faccio nella pentola sul fuoco bassisimo per mantenere la fluidità della marmellata)

La marmellata è pronta!
Invasarla come si preferisce, ma in fretta perchè una volta raffreddata si addensa.

Solitamente vengno consigliati vasetti da marmellata con la “capsula” per il sotto vuoto, in quel caso :
Invasare la marmellata ancora bollente chiudere e ribaltare il vasetto. La il vasetto dovrebbe andare sotto vuoto.

Sinceramente non ne ho mai avuto bisogno… ho messo la marmellata in frigo e fra regali e scorpacciate non mi sono durati molto!!!

Ultimo consiglio.
Attenzione all’uva utilizzata, mi sono accorto che buona parte della “dolcezza” della marmellata dipende dall’uva. Personalmente consiglio di usare uva non troppo dolce, ma è una questione di gusti!

Che dire….
Viva la frutta di stagione!

Un saluto dalla cucina di
Runner75

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: