Installiamo Ubuntu

Molti di voi che mi conoscono sanno che ultimamente ho sviluppato una “passione” per questa simpatica e semplice distribuzione linux.

Visto che spesso installo e disinstallo, configuro e modifico per tenere traccia di una installazione “pulita” e permettere sia a me che ai miei amici di replicare le operazioni ho pensato di postare la traccia di quello che faccio abitualmente.

Questa non è una “guida” in senso stretto quindi, ma una semplice serie di appunti delle operazioni che abitualmente compio.

Non è quindi un documento “definitivo” ma una traccia che cercherò di aggiornare man mano che modifico il mio sistema.

I suggerimenti sono naturalmente benvenuti!!

Installazione:
Visto che la nuova versione di Ubuntu può essere installata da Windows e che molti amici si affacciano per la prima volta al mondo linux le ultime installazioni le ho fatte tramite “WUBI”.
Una buona guida la si può trovere QUI
Una volta terminata l’installazione viene richiesto un riavvio.

Durante il primo riavvio in realtà NON viene lanciato ubuntu ma un sistema operativo che prenderà i files copiati dall’operazione precedente e li installerà, questa operazione può richiedere diversi minuti….

Al termine dell’operazione vera e propria di installazione verranno richieste username e password, inserirle ed accedere.

Se si vuole invece installare il sistema in una partizione ho trovato online questa guida

Ricordo comunque che tutta la documentazione in merito è reperibile sul sito ufficiale di UBUNTU

Localizzazione
Al primo accesso ubuntu cercherà di “localizzare l’installazione” in alto a desta apparirà una lampadina, premendovi sopra si aprirà un pannello che specificherà che per la localizzazione è negessario compiere alcune operazioni. Assicuratevi di essere connessi ad internet e, nel caso specifico, nella finestra premete “run action now”.
Il database verrà aggiornato e vi verrà chiesto su quale lingua “localizzare” l’installazione… personalmente preferisco l’italiano…
😉
Quindi in “Supported languages” spunto Italiano
Default Language : Italiano
Input Method spunto Enable support to enter complex characters
Premere OK

Al termine dell’installazione appare una finestra con “Canges applied” premere il pulsante “Close”
Si ritornerà ad una finestra simile alla precedente ma con un pulsante “Next”  sulla destra, premerlo e premere “Close”

A questo punto possono essere necessari 1 o 2 riavvii prima che tutte le impostazioni di localizzazione abbiano effetto.

Procediamo ora con l’aggiornamento del sistema
System (Sistema) -> Administration (Amministrazione) -> Update system (Gestione aggiornamenti)
Si apre la schermata di questo utilissimo strumento che automatizza la ricerca dei pacchetti da aggiornare, premre “Check” (“Verifica”) ed attendere che facciail controllo sugli aggiornamenti.
Premere “Install” (“Installa”). Ora il sistema scaricherà da internet tutti gli aggiornamenti necessari (a me ora ne segnala oltre 200) può impiegare diversi minuti sia per il download che per l’installazione. Al termine dell’installazione (a seconda dei pacchetti da aggiornare) può essere necessario un riavvio.

Cose da fare appena installato ubuntu 8.10
In rete si trovano diverse guide che indicano “cose da fare appena installato….”  diciamo che non condivido tutto, ma alcune operazioni per me sono fondamentali.

Repository
(al termine di ogni operazione chiudere synaptic)

CANONICAL
Di base ubuntu è una distribuzione con solo moduli open e free, ma è possibile (e per molti di noi necessario) introdurre dei moduli o dei programmi che non sono nella “dotazione standard” come prima cosa bilito alcuni repository.
Sistema -> Amministrazione-> Gestore pacchetti synaptic
Un synaptic -> impostazioni -> Sorgenti software -> andare nella “tab”  Software terze parti ed abilitare il primo  reposotry  ->chiudi
Darà un messaggio di “archivi cambiati” -> premere “ricarica” (freccia blu in alto a sinistra)
Ora si avrà accesso a più archivi.

MEDIBUNTU
Multimedia, Entertainment & Distractions In Ubuntu è IL repository che ci permettera di caricare comodamente i plugin per video audio non che il software ad esso dedicato. Per inserire il repostory aprire un terminale (Applicazioni -> Terminale) e digitare (o copiare ed incollare)

MODIFICATO

Ubuntu 8.10 “Intrepid Ibex”:

sudo wget http://www.medibuntu.org/sources.list.d/intrepid.list -O /etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list

sudo apt-get update && sudo apt-get install medibuntu-keyring && sudo apt-get update

NUOVA PROCEDURA

Cercando nelsito ufficiale di ubuntu ho trovato una procedura “furba” che riporto pedissequamente:

Aggiunta del repository, installazione del keyring, ed update

sudo apt-get --yes -q --allow-unauthenticated install medibuntu-keyring; sudo apt-get -q update
sudo wget http://www.medibuntu.org/sources.list.d/`lsb_release -cs`.list --output-document=/etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list; sudo apt-get -q update

Aggiunta della chiave di autenticazione del repository

sudo apt-get update && sudo apt-get install medibuntu-keyring && sudo apt-get update

Richiederà la password, inseritela ed attendete mentre scarica le definizioni dei pacchetti, nel caso chieda di installare qualcosa… naturalmente SI!!!

Visualizzare, Ascoltare, Interagire….
Come ho detto in principio Ubuntu non installa pacchetti proprietari o contesi, anche se è possibile installarli dai repository…
per farlo tornate ora in synaptic -> premete ricarica (la solita freccia blu in alto a sinistra)
in “ricerca veloce”  ubuntu-restricted-extras
spuntatelo e premete applica, chiederà ulteriori confereme naturaolmente SI!
in alternativa da terminale:
sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras
poi password e Si se richiede installazione…
nel blog di stecross ho trovato una descrizione dei pacchetti installati

cabextract = estrae i file .cab Microsoft
flashplugin-nonfree = flash player per il browser
freepats = per la sintesi dei file MIDI
gsfonts-X11 = caratteri ghostscript per X11
gstreamerX.XX-ffmpeg/pitfdll/plugins-bad/plugins-bad-multiverse/plugins-ugly/plugins-ugly-multiverse = per la decodifica di vari formati video (MicrosoftOK)
java-common = per utilizzare la tecnologia java
liba52-X.X.X = per decodificare ATSC e A/52
libavcodec51 = codec per ffmpeg che supporta vari formati
libavformat52 = libreria per vari formati per ffmpeg
libavutil49 = necessari per le utility di ffmpeg
libcdaudio1 = per il controllo degli audio CD
libdc1394-22 = per le camere digitali basate sull’ IEEE 1394
libdvdnav4 = per navigare nei menù DVD
libdvdread3 = per la lettura dei DVD
libfaac0 = encoder audio AAC
libfaad0 = decoder audio AAC
libfftw3-3 = libreria per il calcolo dell’ FFT
libfreebob0 = codec per hardware audio BeBoB
lbgmyth0 = per accedere a MythTV
libgsm1 = libreria per la comprensione del linguaggio GSM
libid3tag0 = per leggere etichette ID£ del progetto MAG
libiptcdata0 = libreria per manipolare IPTC
libjack0 = per la connessione audio JACK
libmad0 = per la decodifica audio MPEG
libmjpegtools0c2a = per l’editing del formato MJPEG
libmms0 = per il protocollo mms
libmp3lame0 = encoder mp3
libmpcdec3 = decoder mp3
libmpeg2-4 = decoder MPEG1 MPEG2
libmysqlclient15off = per il database MySQL
libneon27-gnutls = per i client HTTP e WebDAV
libofa0 = per l’impronta acustica
libopenspc0 = per i file SPC
libpostproc51 = per il postprocesso dei video con ffmpeg
libquicktime1 = per i file quicktime
libsidplay = emulatore per C64
libsoundtouch1c2 = per gestire il tempo su file audio
libswscale0 = per la scaling video in ffmpeg
libwildmidi0 = per player MIDI
libx264-57 = per formati MPEG-4 AVC
libxvidcore4 = MPEG4 codec
msttcorefonts = fonts Microsoft TrueType
mysql-common = common file per MySQL
odbcinst1debian1 = per accedere ai file ini odbc
sun-java6-bin/ire/plugin = per la piattaforma java
ubuntu-restricted-extras = il metapacchetto che racchiude il tutto
unixodbc = librerie per strumenti ODBC
unrar = per estrarre gli archivi .rar
xutils-dev = programmi per lo sviluppo dell’ X-Windows-system

Di recente ho notato che può “piantarsi” nel tentativo di download per il plugin di macromendia flash sopratutto se si è “dietro” ad un proxy.
A volte “blocco” il check sul pacchetto premendo ctrl+c poi da terminale:
export http_proxy=http://user:password@proxy:porta
export ftp_proxy=http://user:password@proxy:porta
sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras

Personalizzazioni grafiche
Solitamente al portatile collego un monitor esterno. Purtroppo se lascio “attivi” tutti e 2 i monitor a folte si hanno degli spiacevoli “effetti fantasma” per il momento mi limito a disabilitare il “doppio monitor”.
Sistema-> Preferenze-> Risoluzione schermo
Tolgo la spunta in “schermi clonati” ed imposto la risoluzione del monitor “grande”.

Disabilito gli effetti grafici
Sistema -> Preferenze -> Aspetto -> Tab “Effetti Visisvi” -> Nessuno

Cambio del nome del sistema
Appena installato il pc avrà come nome “ubuntu” visto che voglio cambiarlo in maniera definitiva.
Apro un terminale e digito:
sudo gedti /etc/hostname
Modifico il nome (ubuntu) in un nome che mi piace
salvo
chiudo ed al riavvio del pc sarà utilizzato il nome nuovo.
In linux è possibile cambiare il nome in maniera “temporanea” in ubuntu è sufficiente aprire un terminale e digitare
sudo hostname nuovonome
fino al riavvio del pc il pc avrà il “nuovonome”

Programmi
Ecco ora una lista di programmi che ho trovato utili e funzionali.
Saranno divisi in 2 categorie, quelli installabili tramite “aggiungi rimuovi” e quelli “esterni”

Applicazioni -> Aggiungi rimuovi
(in “mostra” selezionare:Tutte le applicazioni disponibili)
Gthumb (visualizzatore di immagini)
Filezilla (FTP browser)

Esterni Songbird (gestione database musica)
Truecrypt (gestione dischi criptati)

Fori dalle varie categorie menziono programmi e configurazioni che servono nel mio lavoro (come ho scritto in precedenza questi sono appunti….)

Citrix Client (per connettersi a citrix farm)
Aprire synaptic ed installare motif-client
scaricare il client da http://www.citrix.com
Spostare il pacchetto tar.gz appena scaricato in una nuova cartella nella home (ad esempio citrix)
aprire un terminale e ed andare nella cartella creata digitare
tar zxvf nomefile
sudo ./setupwfc
Premere 1 (install….)
Procede with trhe installation: y
1 I accept
Do you want to integrate…. : y
3 Quit citrix presentatio…setup.
Ora in Applicazioni -> Internet ci sarà il “Citrix Presentation Server Client” non rimane che lanciarlo e configrarlo.
In acluni sistemi i primi passi da fare sono:
Settings->Server location: modificare il Network protocol in Tcp/ip ed aggiungere la lista dei server della “farm”
Connection -> New -> nel tab “network” in Description premere i 3 puntini e selezionare l’applicazione pubblicata desiderata.
Nel tab Window selezionare “window size” -> Percentage of screen Size ed in basso mettere (ad esempio 95%)

Annunci

One Response to Installiamo Ubuntu

  1. Steve ha detto:

    grazie Mike 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: