Prima casetta di pan “speziato”

Un sabato come tanti, mi si prospetta un pomeriggio casalingo con mezza famiglia fuori ed io a casa ad attendere che la “principessina” si svegli.

Domani a pranzo dai miei…sono rimasti da noi per un mese per unaristrutturazione importante in casa e da una settimana sono li a pulire e sistemare…una piccola scintilla si accende…ma si dai PROVIAMO!

Ecco che alle 14 mi metto a preparare un impasto per biscotti “speziati” con quello che ho in casa:

1kg di farina
250g burro
400g miele millefiori
100g zucchero di canna
7g zenzero gratugiato
8g cannella gratugiata
1-2 cucchiai di cacao amaro
1busta di lievito per dolci
2 uova intere
1 pizzico di sale

Comincio ad impastare e regolo di farina per avere un impasto liscio non troppo molle, copro con cellophan e metto in frigo a riposare.
Mentre attendo preparo le sagome per ritagliare i biscotti per la casa (prendo esempio dal sito “giallozafferano”)
Facciata e retro: base 20cm, altezza laterale 15 ed altezza al centro 23.
Pareti laterali: rettangoli di 24 di base e 15 di altezza
Tetto: rettangoli 24 di base e 14 di altezza.

E’ la prima volta che faccio una cosa simile e decido di  fare le decorazioni, porte etc.. dopo senza ritagliare.
Tiro i “biscottoni” a sfoglia di 4-5mm, taglio le sagome e cuocio in forno già caldo a 180-190° per 15 minuti ogni pezzo poi li faccio raffreddare completamente prima di spostarli dalla teglia.

Una volta finito il lavorone di cottura (è una seccatura…) ho spennellato il retro di ogni biscotto con del cioccolato fondente Zaini fuso al microonde e temperato (sciogliere il 50% del cioccolato previsto ed aggiungervi il restante non fuso) .

Ho messo tutto a rassodare (in terrazzo) e mi sono occupato della cena per gli amici ed i loro pupattoli che stavano per arrivare.

A fine cena ho preparato della glassa reale con

1 albume
250g Zucchero a velo
qualche goccia di limone

Ho riempito una siringa da pasticcere con beccuccio piccolo ed un cono di carta-forno (con microforo per le decorazioni) e via…a montare la casetta!

Tenere su le prime pareti SENZA RIFINIRLE è stato difficile (la prossima volta perdo un poco di tempo a farlo) ma divertente (grazie anche all’aiuto della “padrona” e degli amici).

Ho poi finito le decorazioni con finestre, porta, tentativo di tegole e “ghiaccioli”.  Alle 22 circa ho chiuso il cantiere per ora!!

Visto il tempo dedicato il risultato non mi sembra assolutamente da buttare!!
Ammetto poi che è anche la prima volta che faccio un biscotto con lo zenzero, il piccantino unito alla cioccolata ed all’armoma di miele e cannella lo ha reso gradito a tutti, dai bambini ai nonni ;D

Ciao

Runner75

 

Piccolo aggiornamento, a seguito di questa casetta me ne è stata chiesta una da un’associazione che inaugurava una biblioteca per bambini. Non ho avuto molto tempo (sono stato via per lavoro) ma ci tenevo visto che anche i miei bimbi vanno li. Ho fatto una base veloce con pasta di zucchero verde, ho aggiunto dei minimuffin allo yogurt con sopra pdz per simulare i classici funghetti delle favole ed ho addobbato la casa con confetti al cioccolato e decorazioni in pasta di zucchero di farfalline, coniglietto e pulcino che si inseguono.

Ciao di nuovo

Runner75

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: